Volete lavorare in un ambiente di trading completo che possa soddisfare tutte le esigenze di un investitore? A partire dal 2010, XTrade è diventato uno dei principali fornitori di CFDs, ovvero Contracts for Difference, che permette a chiunque voglia operare nel trading, di investire su azioni, Forex indici e materie prime.

Vediamo dunque quale sono le caratteristiche e le transazioni che possono essere effettuate aprendo un conto con XTrade, valutando tutte le opportunità messe in piedi da questa piattaforma semplice e innovativa, gestita da XFR Financial Ltd, e regolamentata dalla CySec.

Perchè scegliere e aprire un account e fare trading in piena sicurezza

Chi vuole aprire un conto con XTrade, avrà la possibilità di ottenere fin da subito assistenza per quello che riguarda i CFD, fiore all'occhiello del servizio che comunque si articola anche su altre tipologie di investimenti nel trading.
Infatti, chi apre un account avrà la possibilità di utilizzare grafici e software che permetto di automatizzare al meglio le operazioni, e la piattaforma Webtrader per le operazioni di brokeraggio.

Fare trading azionario in piena libertà

Il trading di azioni è aperto su tutti i principali mercati europei e internazionali, di cui si avrà modo di conoscere le quotazioni di mercato praticamente in real time. È possibile inoltre scegliere di impostare in maniera automatica la chiusura delle posizioni qualora raggiungano il prezzo voluto.

Gli indici a disposizione di chi apre un conto permettono di andare ad investire e guadagnare sia nei mercati al rialzo che in quelli a ribasso: stiamo parlando di mercati quali Nasdaq, Dow jones, GER 30 e altri. Niente commissioni previsti, e si può raggiungere una leva di 1:200.

Commissioni di XTrade

A differenza di altri servizi, le commissioni di Xtrade si basano non su ogni ordine, ma vengono utilizzati degli spread considerati come fissi: vi rimandiamo al sito ufficiale per verificare direttamente coi vostri occhi le tipologie di commissione a vostra disposizione.
Non ci sono dunque costi che possono essere definiti "nascosti" in quanto tutti i prezzi sono visualizzati per una perfetta comprensione di come funziona il trading, a disposizione di chi è alle prime armi con le strategie di trading.

Le tipologie di account XTrade

Il servizio di Xtrade permette di gestire due diverse tipologie di conto: standard, che si può attivare con un minimo di deposito di 100$, e Premium, per cui è necessario un conto deposito di apertura di 1000$. Vediamo quali sono le differenze e le prerogative dei due tipi di conto.

Account Standard

Con questo primo tipo di servizio, ti permette di cominciare ad effettuare operazioni di trading con un costo contenuto: infatti, se sei un principiante ti conviene aprire un conto di questo tipo, per tutelare i tuoi risparmi e depositare una somma non eccessiva, valutando così i rischi e le operazioni per cui sei portato.
Lo Standard di non prevede commissioni, e si può operare con una leva finanziaria interessante.

Account Premium

Grazie a questo tipo di account, che puoi attivare depositando almeno 1000 euro, puoi dimostrare le tue capacità di trader esperto. In questo modo avrai accesso a tutta una serie di servizi particolari, adatti ad un utente Premium appunto, e migliori spread di guadagno. Verifica tutti gli strumenti formativi messi a disposizione per chi vuole investire pesantemente con XTrade.

Demo trading con XTrade

Infine è previsto anche una sorta di conto demo per far fare pratica ai neofiti ma anche agli investitori più spigliati che vogliano testare innovative strategie legate al trading.

Sistemi di pagamento accettati

Xtrade è convenzionato con tutti i diversi e più noti sistemi di pagamento disponibili online e permette, attraverso il proprio conto personale, di depositare e ritirare denaro in maniera rapida e totalmente trasparente.
Tra le diverse possibilità di pagamento, l’opzione maggiormente gettonata dagli utenti che utilizzano Xtrade è quella del deposito con carta di credito che viene effettuata con due circuiti: Mastercard e VISA.
Inoltre, tra le opzioni disponibili per il versamento, il cui deposito minimo deve essere di almeno 100 dollari, vi sono anche il bonifico bancario oltre che altri sistemi di pagamento per via dell’affiliazione di Xtrade con queste ultime. Tra i metodi troviamo il famosissimo PayPal ma anche, Skrill, Okpay, Astropay e altri.
Per quanto concerne i prelievi, invece, occorre ricordare che questi vengono elaborati sempre attraverso lo stesso strumento scelto ed utilizzato per eseguire il deposito. Di conseguenza, se si sceglie di effettuare il deposito attraverso il circuito della carta di credito, gli importi prelevati dovranno poi tornare sulla stessa carta di credito. Se si sceglie, invece, di effettuare il deposito tramite bonifico bancario, allora il prelievo verrà trasferito sullo stesso conto corrente da cui viene effettuato il bonifico.

Se si scelgono, invece, sistemi come Paypal allora i prelievi verranno restituiti come bonifici bancari.
Per quanto concerne, infine, i tempi di ricezione della somma richiesta al momento del prelievo occorre tenere in considerazione i tempi tecnici necessari per chiudere le pratiche per il trasferimento del denaro.
Si tratta di passaggi bancari che sono, infatti, indipendenti da Xtrade e dal broker di investimento in CFD, per cui i tempi sono quelli necessari a cui vanno aggiunti i tempi impiegati a verificare che vi sia corrispondenza tra i dati forniti e l’intestatario del conto indicato.

In ogni caso non preoccupatevi perché Xtrade offre un ottimo servizio clienti, garantisce infatti un’assistenza continua e soprattutto competente. Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì per 24 ore al giorno, sia tramite messaggio che tramite posta elettronica che telefonicamente attraverso i recapiti facilmente reperibili online.

 

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Grafici nel trading: come ci aiutano ad analizzare il mercato?

Immagine esemplificativa di grafici nel trading

Risulta molto più facile infatti analizzare dei dati attraverso la consultazione di grafici rispetto alla discussione che può nascere intorno a degli input numerici. Per fare un concreto esempio, le bande di bollinger sono rappresentate sul grafico dei prezzi.