EA è l’abbreviazione di Expert Advisor, un termine che si riferisce al trading algoritmico ovvero il trading che si svolge con l’ausilio di un robot in grado di aprire e chiudere posizioni di trading in modo automatico e per conto del trader. Fare trading con i robot ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi, non è sempre un bene lasciar decidere a un algoritmo il destino dei propri soldi. Il segreto sta nel saper impostare le indicazioni corrette o quelle più appropriate allo stile di trading che si vuole adottare.

Caratteristiche tecniche di un robot Expert Advisor

Gli Expert Advisor funzionano automaticamente in base a delle regole che il trader definisce a monte di ciascuna operazione. Le regole si scrivono secondo una serie di comandi e stringhe «If e Then» (se … allora), per esempio: Se lo scambio valutario supera la media mobile in ribasso, allora vendi il cross.

Quanto più la regola è semplice e ben formulata, tanto più affidabile è l’esecuzione del comando. Gli EA, infatti, vengono programmati con i crossover delle medie mobili perché sono quelli più semplici da eseguire: se la media mobile veloce si trova al si sopra di quella lenta, si tratta di un segnale di acquisto, se invece la media mobile veloce passa al di sotto di quella lenta, il segnale di vendita e chiusura della posizione.

Quando si imposta una regola simile, l’expert advisor – ogni volta che vedrà una media mobile che interseca un’altra – verso il basso o verso l’alto – apre e chiude automaticamente una posizione al posto del trader.

Gli Expert Advisor avanzati sono in grado di decidere la dimensione delle posizioni per entrare o uscire dalla negoziazione. È importante, quindi, impostare eventuali regole di stop loss (soglia oltre cui non perdere capitale) e take profit (soglia di profitto) per controllare e gestire il capitale.

Ma cos’è in pratica un Expert Advisor? È un programma software che si installa sul PC o sul dispositivo mobile se compatibile con la propria piattaforma di trading. Il programma consiste in un file che contiene un linguaggio di programmazione e che può avere una di queste estensioni: .MQ4, .MQ5 oppure .EX4, .EX5. il file si copia e si conserva in una cartella. Per attivare il file, occorre accedere ad una piattaforma MetaTrader (adibita al trading automatico), attivare la funzione di Auto trading e inserire il file.

Vantaggi e svantaggi del trading automatico

Expert Advisor

Come tutte le cose, anche il trading automatico ha i suoi lati oscuri. Da una parte è molto allettante lanciare un robot che in modo matematico e pressoché scientifico riesce a produrre guadagni e profitti in base a semplici regole di trading, accumulando profitti per conto proprio. Questa è la promessa e la teoria: non sempre funziona così, perché i mercati non sono gestiti da robot, e spesso i falsi segnali inducono un robot ad aprire e chiudere operazioni con effetto contrario a quello atteso.

Tra i vantaggi, tuttavia, si può annoverare il fatto che un robot allevia la tensione psicologica sia quella positiva che negativa: molti trader quando iniziano a guadagnare si lasciano prendere dall’avidità rischiando di sbagliare prima o poi, altri invece quando registrano le prime perdite si fanno prendere dal panico. Lasciar fare ad un Expert Advisor significa non lasciarsi coinvolgere dai sentimenti e dalle passioni: il robot agisce senza sentimenti e senza indugi, seguendo le regole.

Un limite dei robot è la connessione a internet: in caso di perdita della connessione o di lentezza di connessione, il robot potrebbe non essere in grado di operare con la tempestività necessaria in determinate occasioni. Per ovviare al problema si potrebbe impostare una connessione remota in VPS.

Scopriamo gli svantaggi

Lo svantaggio  maggiore, invece, è che gli EA non sono tutti uguali, molto dipende dalla programmazione. Ci sono Expert Advisor molto ben progettati e che funzionano con risultati sorprendenti e altri EA che sono programmati al limite della truffa e dell’inganno. La maggior parte degli EA – gratuiti o a pagamento – che si reperiscono online sono programmati male, per fornire pessime prestazioni e in sostanza far perdere denaro. Perché? Perché nella maggior parte dei casi, gli sviluppatori di questi software non sono esperti di trading (né si lasciano guidare da esperti di trading), ma sono esperti di marketing con l’obiettivo di vendere un prodotto senza badare alla “qualità” del prodotto e ai risultati promessi. Inoltre, i robot sono particolarmente ambiti dai trader inesperti che non conoscendo nulla di mercati e finanza si lasciano allettare dalla promessa di guadagni certi e sostanziosi.

Per evitare di incorrere nel rischio di acquistare un prodotto inutile e che fa perdere soldi veri se utilizzato nel trading reale, bisognerebbe essere in grado di creare il proprio robot o expert advisor.

Per sviluppare da soli un Expert Advisor occorre imparare il linguaggio di programmazione MQL. Se proprio non si è in grado di fare da sé, ci si può affidare a siti che notoriamente vendono software EA di buona qualità e dalle prestazioni certe.

Un’alternativa valida all’expert advisor e al superamento dei suoi rischi è il copytrading. Vi sono alcune grandi piattaforme di trading online, regolamentate e note, che forniscono ai propri utenti principianti ed esperti esempi di best pratices, di tecniche e strategie di successo che possono essere “copiate” e replicate. Le strategie messe a disposizione in copytrading sono certificate e consolidate da trader esperti che ne hanno testato la validità e l’efficacia, per cui a parità di condizioni e di dimensioni delle operazioni, il risultato stimato è pressoché certo. Il vantaggio del copytrading è che ci si può basare su dati sicuri e poter fare la stessa scelta e ottenere con buona percentuale lo stesso risultato di profitto, replicando le operazioni dei migliori trader.

Approfondimento sui meta-trader

Si è detto che i software EA operano prevalentemente con le piattaforme di trading automatico basati sul Meta Trader che è a sua volta un software giunto alla quinta edizione. La versione numero “4” è quella più accredita e testata per affidabilità, sicurezza e tenuta del sistema, ma la versione numero “5” è sicuramente un ulteriore upgrade. I principali broker di trading online automatico e semi-automatico regolamentati utilizzano l’impianto softwaristico del Meta Trader. Ma cosa offre in più rispetto agli altri software? Innanzitutto la semplicità di download e installazione e numerose funzioni da quelle più basilari a quelle più sofisticate come la sovrapposizione dei robot come gli expert advisor. Queste tipologie di software facilitano l’osservazione delle oscillazioni dei prezzi di mercato, semplificano la lettura delle tabelle e dei grafici per intercettare i trend e poter suggerire il momento migliore per effettuare un’operazione. i grafici supportati da Meta Trader sono i classici a linea e a candela, i grafici Heikin Ashi e Renko. La stabilità della piattaforma permette di posizionare ordini in tempo reale con esecuzione immediata. L’utilizzo di un EA (Expert Advisor) permette di automatizzare il trading utilizzando gli script caricati sulla piattaforma ed eseguiti con rapidità e semplicità, con il vantaggio per il trader di non dover rimanere costantemente collegato o incollato allo schermo per controllare ogni movimento e non perdere opportunità di trading. Con un EA efficiente su un Meta Trader avanzato è sufficiente impostare la regola per effettuare con puntualità ogni operazione. Ovviamente vi sono margini di errore dovuti al fatto che il trading automatico è, comunque, impostato su regole dettate da un trader umano e per poter far tesoro dei propri errori, il software mette a disposizione una cronologia di trading che mantiene memoria dei movimenti e facilita ulteriormente l’analisi tecnica del proprio metodo di trading. La piattaforma, infatti, scarica i dati relativi allo storico del trading per ogni scambio effettuato o coppia valutaria se si opera nel Forex, inoltre crea relazioni e report dettagliati sulle posizioni e monitora i grafici passati mantenendo memoria dei trend susseguitisi per ogni strumento/asset.

Differenze tra Meta Trader 4 e 5

Meta Trader 4 è la versione più popolare utilizzata per le piattaforme di trading, ma la versione MT5 non è un “semplice” aggiornamento, ma possiede ulteriori nuove funzioni da renderla una piattaforma a sé stante. Sostanzialmente oltre a tutto ciò che permette di fare Meta Trader 4, MT 5 aggiunge altre 10 funzioni:

  1. Oltre a Forex e CFD, permette di negoziare in azioni, future, bond e opzioni;
  2. condizioni d’ordine addizionali;
  3. Opzione “profondità di mercato” o market depth, con scambi a prezzi diversi in base al volume;
  4. Aggregazione di più posizioni aperte;
  5. Aggiunte due nuove tipologie di ordini pendenti: Buy Stop LimitSell Stop Limit;
  6. 38 indicatori economici, ovvero 8 nuovi indicatori in più rispetto alla versione MT4 per rilevare automaticamente schemi e modelli della dinamica dei prezzi;
  7. 44 oggetti grafici analitici rispetto ai 31 della MT4 per identificare più facilmente le tendenze dei prezzi;
  8. 21 intervalli temporali diversi contro i 9 della MT4;
  9. La funzionalità di supporto alla modalità multiple di test e ottimizzazione delle strategie chiamata appunto Strategy tester multiplo;
  10. Introduzione del forum per chattare in tempo reale tramite la piattaforma con altri trader e per trasferire fondi su account diversi.

e molte altre funzioni specifiche per i trader esperti.

 

 

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group