Un investimento sicuro proviene da una materia preziosa: sfruttare i diamanti da investimento garantisce infatti al risparmiatore un buon margine di guadagno da sfruttare nel lungo periodo. Cerchiamo di capire meglio come funziona questo sistema con pochi rischi e ottimi profitti nel corso dei mesi.

Investire in diamanti

L'acquisto di diamanti da investimento è un'opportunità che viene presa sempre più in considerazione da parte di chi ha intenzione di ottenere un guadagno sicuro e affidabile. Vale la pena, pertanto, di conoscere nel dettaglio lo scenario, così da sapere quali sono gli "attori" in gioco e le eventuali difficoltà che si potrebbero incontrare. Va detto, in primo luogo, che questo mercato può essere considerato come una sorta di oligopolio, con poche società che operano nel settore; queste gemme preziose, inoltre, sono in fase di esaurimento, e ciò non può che contribuire ad aumentare il loro valore.

Scambiati e accettati in qualunque parte del mondo, dalla loro posso vantare anche un aspetto estetico molto apprezzato e molto apprezzabile, nell'ambito della gioielleria ma non solo. Si tratta quindi, di oggetti evergreen sotto ogni punto di vista, se è vero che sono praticamente indistruttibili e non possono essere danneggiati. In genere, l'acquisto di questi prodotti viene ritenuto un investimento anonimo: sia perché essi sono molto piccoli e quindi semplici da trasportare (ed eventualmente da nascondere) sia perché garantiscono un livello di segretezza finanziaria molto elevata. Occorre notare, poi, che questi preziosi sono esenti sia dalle tasse relative al capital gain che alle tasse di successione.

Produzione e controllo

La società De Beers Consolidated Mines Ltd si occupa (fin dal lontano 1888) della produzione di circa il 40% delle gemme del globo. La Anglo American invece è preposta alla loro commercializzazione: è molto cauta perché inserisce sul mercato sempre dei "pacchetti" collegati alla domanda finale. Tutto ciò rappresenta uno dei motivi per i quali le quotazioni dei diamanti da investimento rimangono sostanzialmente quasi invariate.

Il mercato dei diamanti da investimento per fare trading

Così come per tutti i beni finanziari, anche le gemme da investimento sono sottoposti a una quotazione ufficiale, che dipende dalla Borsa di Anversa, dalla Borsa di Londra e dalla Borsa di New York: la quotazione è in dollari americani. E' bene sapere che l'acquisto di questi beni come investimento deve essere ponderato con attenzione, soprattutto per quel che riguarda la scelta dei preziosi, poiché non tutti questi prodotti sono uguali: per investire, bisogna puntare su quelli che vengono definiti come diamanti da investimento finanziari, che sono corredati da un certificato che viene rilasciato appositamente da un istituto gemmologico, tramite il quale ne vengono attestate le peculiarità.

Sono diversi gli istituti gemmologici in tutto il mondo: tra i più autorevoli vale la pena di citare l'AGS e la GIA, degli Stati Uniti, e in Italia l'IGI, cioè l'Istituto Gemmologico Italiano; a livello internazionale, poi, è un punto di riferimento l'HRD, cioè l'Alto Consiglio per i Diamanti.

I certificati relativi ai preziosi presentano informazioni che riguardano il peso, il taglio, la purezza e il colore della pietra; per poter essere considerati prodotti finanziari, devono avere un peso compreso tra i due carati e il mezzo carato. Come si può notare, quindi, sono numerosi gli aspetti che meritano di essere presi in considerazione nel momento in cui si valuta l'acquisto di gemme come investimento su dei beni rifugio: sapendo, in ogni caso, che la loro quotazione è sempre destinata a salire con un tasso di crescita più alto rispetto al tasso dell'inflazione. 

Come investire con questi prodotti?

Chi decide di investire in questo mercato deve sapere, prima di tutto, che ogni pietra deve disporre di un certificato ad hoc che serve a garantirne le caratteristiche. In tutto il mondo esistono varie società internazionali che si occupano del rilascio di questi certificati: tra le più famose si segnalano l'Igi, la Hrd e la Gia. Ciascun certificato è unico e inconfondibile, in quanto è numerato, e presenta una descrizione precisa delle peculiarità del diamante.

Tenendo conto della necessità del certificato, quindi, ci si può mettere in cerca del diamante che si vuole comprare: va sempre ricordato che tanto più il prezzo di acquisto è elevato, quanto più l'investimento si rivela conveniente. In genere, un acquisto ideale comporta una spesa compresa tra i 40mila e i 50mila dollari. Sarebbe sempre meglio evitare un acquisto per interposta persona, mentre - quando è possibile - è importante analizzare la pietra dal vivo.

Anche l'acquisto con il tramite di una banca dovrebbe essere evitato, in quanto in tal caso si dovrebbe fare i conti con commissioni piuttosto alte. Non solo: nella maggior parte dei casi gli istituti di credito assicurano il riacquisto solo a fronte di penali alquanto elevate. Va detto, poi, che dopo che il diamante è stato comprato si pone la questione dell'assicurazione e della custodia: non c'è nulla di più indicato di una cassetta di sicurezza. Chi lo desidera, poi, può ricorrere alla sottoscrizione di una polizza assicurativa, ma tale eventualità è da preferire solo in presenza di importi considerevoli e di pietre di grande valore.

Ulteriore approccio ai preziosi

immagine che illustra un diamante da investimento

Chi si approccia al settore delle gemme da investimento, inoltre, può avere sentito parlare dei diamanti artificiali: si tratta di pietre che sono state create in laboratorio, di qualità non eccezionale, che in genere vengono impiegate in ambito industriale. Per ora, quindi, sono da evitare, anche se non è detto che in futuro non possano raggiungere una qualità maggiore. Lo scenario, in tale eventualità, appare piuttosto fluido: secondo alcuni addetti ai lavori, infatti, con un'offerta superiore il prezzo dovrebbe scendere; secondo altri, invece, le gemme naturali avranno sempre un valore superiore e un prezzo più alto rispetto a quelli artificiali.

Per conoscere altri dettagli sui diamanti da investimento, visita questo sito: tieni conto, comunque, che allo stato attuale investimenti di questo tipo sono destinati a rivelarsi molto vantaggiosi, anche perché i rischi sono pochi e la presenza di certificazioni operate da società internazionali terze, di riconosciuto prestigio, è una garanzia di sicurezza e di affidabilità. Si tratta, quindi, di un settore contraddistinto dalla massima serietà, e che quasi sempre permette di ottenere un rendimento positivo più che conveniente: chiaramente, molto dipende dalla cifra che si è disposti a investire all'inizio e dal denaro che si spera di ricavare.

Quotazioni

Diamond Private Investment

immagine del logo di diamond private investmentIl sito, oltre a proporre succose guide per investire con le gemme, propone nella fattispecie una dettagliata griglia che in pratica ci riporta le diverse quotazioni trimestrali suddivise per anno. Troverete dei comodi pdf da consultare e/o da scaricare e consultare liberamente. Le quotazioni sono pubblicate su "Il Sole 24 Ore" a cura di DPI. Questi dati ci mostrano un costante trend positivo (non influenzabile dalle varie situazioni politiche che si possono sviluppare a livello mondiale), superiore all'andamento dell'inflazione. Da questo deriva una considerazione. Comprare e rivendere questi prodotti appare sempre più un modo per difendere i propri capitali.

Ricordiamo dunque che è possibile accedere alle quotazioni aggiornate visionando:

oppure indirizzarsi verso il servizio clienti di IDB al numero 02.677.41.61 o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scegliere l’oro come forma di investimento sicura

Negli ultimi anni la sempre maggiore incertezza economica e la crisi finanziaria ha spinto molti investitori a spsotarsi su tipologie di finanziamento diverse rispetto a quelle tradizionali e si sono aperte, per esempio, le strade per l’oro e i diamanti.
Questa può essere una soluzione, ma cosa bisogna sapere per investire in oro e gemme? Si tratta davvero di una strada sicura, oltre che economicamente interessante?

L’oro e i diamanti da investimento rappresentano due delle categorie più importanti di beni rifugio presenti sul mercato. Per chi ha intenzione di investire in questi beni è fondamentale informarsi e valutare bene le mosse.

Per quanto riguarda l’oro è possibile scegliere due strade: investire in monete o in lingotti. In questo caso bisogna sapere che il prezzo è dato da tre fattori: i grammi di oro puro, il prezzo dell’oro sul mercato e lo spread applicato dal singolo rivenditore con obiettivi di guadagno. E’ sempre bene ricordare che la quotazione dell’oro varia di giorno in giorno in base al mercato: ecco perché il prezzo dell’oro non è mai statico e la quotazione dell’oro usato è regolata dagli appositi mercati di scambio tra domanda ed offerta.

Per quanto riguarda le gemme, per investire in sicurezza bisogna valutare il certificato gemmologico internazionale e sapere che i laboratori di certificazione più rinomati a livello mondiale sono l’HRD di Aversa e il GIA (Gemological Institute of America).
Per quanto riguarda le gemme ci sono fondamentalmente tre modi per investire su questo bene:

  • l’acquisto di diamanti fisici: di solito passano almeno cinque anni prima di valutare una vendita e delle gemme hanno dimostrato di aumentare costantemente il proprio valore nel tempo;
  • investimento in fondi che investono in diamanti: in questo caso bisogna rivolgersi a fondi specializzati in diamanti. Tra questi per esempio si segnala quello di Pink Iguana, che ha istituito un Enterprise Investment Scheme per consentire agli utenti di investire in gemme rare;
  • l’acquisto di quote di aziende produttrici di diamanti: questa è la soluzione più economica delle tre, ma bisogna accertarsi della solidità dell’azienda su cui si intende investire, per evitare rischi di perdita.

Il campo dell’oro e dei diamanti, come riporta il sito http://oroediamanti.it, è sicuramente molto interessante da prendere in considerazione come forma di investimento in questo periodo storico in cui le azioni bancarie e i prodotti finanziari generano incertezza e poca fiducia. Il vantaggio di investire su lingotti o monete o su gemme in maniera diretta è quello di entrare in possesso di oggetti di valore, che lo mantengono nel tempo e sono quindi garanzia di recuperare, almeno, la cifra iniziale. Informarsi e consultare esperti del settore è comunque sempre la strada migliore per non incorrere in errori o in brutte sorprese e per non fare scelte avventate.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group