Se avete un piccolo capitale da investire oggi, i consigli quest’anno rappresenta il momento migliore per realizzare un sogno nel cassetto. Infatti, questo è un momento importante per la ripresa economica dell’Europa ma soprattutto dell’Italia e ci sono tantissimi modi per guadagnare e sfruttare le proprie risorse, quindi se volete investire oggi seguite i nostri consigli e non perdete l’occasione di farlo.

Uno dei migliori investimenti di sempre è quello di puntare sul mercato immobiliare nel quale è possibile fare ottimi affari anche con budget limitati. Potete optare per investire nel mattone europeo, se disponete di un buon capitale, oppure, se ne preferite uno più facile da controllare rivolgetevi verso il mercato italiano in cui farete facilmente affari.

La soluzione che risulta più conveniente è rappresentata dal mercato turistico, ma si distingue anche quello degli studenti fuori sede.

Ancora meglio se avete la possibilità di ristrutturare un immobile perché approfittando dei vari bonus a disposizione potrete ottenere un buon guadagno appena il mercato immobiliare comincerà a salire nuovamente.

Se, però, volete veramente eccellere nel mercato degli investimenti, oltre a studiare analisi e segnali di trading, non potete che cimentarvi con criptovalute ed il mondo del trading online. Se vuoi investire oggi, i consigli da seguire sono i seguenti!

Gli Italiani sono da sempre dei notevoli risparmiatori ed alcuni, per cercare di far fruttare gli Euro messi da parte nel corso del tempo, tentano anche la strada degli investimenti e disinvestimenti. Tuttavia, nell’attuale congiuntura economica, sia nel nostro Paese che a livello internazionale, non è una cosa semplice. Infatti, investire   oggi è un consiglio complicato per via di molteplici motivi e situazioni politiche e finanziarie.

Secondo i principi base della finanza, l’investimento in sé porta dei rischi e non esistono titolari sicuri al 100%, sia per caratteristiche insite nel titolo, sia per quanto riguarda la struttura economica nazionale e internazionale (basti pensare, ad esempio, all’inflazione e alla differenza tra tassi di interesse reali e nominali).

Infatti, il nostro Paese sta attraversando una fase di incertezza economica, dovuta sia ad una crescita che vede qualche segnale di rallentamento che per gli attriti con l’Unione Europea, circa alcuni parametri finanziari fondamentali non rispettati nella legge di bilancio italiana. La situazione all’estero non è maggiormente serena, considerando le diatribe commerciali tra Usa e Cina, la turbolenta uscita della Gran Bretagna dalla UE e le travagliate situazioni politico-sociali in altri Paesi.    

In questo quadro davvero complesso, non è facile, come dicevamo, decidere di fare degli investimenti e, ancora più complicato, individuare come effettuarli, servendosi degli strumenti finanziari, come per esempio la consultazione dei grafici per analizzare l’andamento e la mobilità dei mercati, la fluttuazione delle azioni, l'evanescenza o la media ponderata, e captare i segnali opportuni. Infatti, se non si dovesse fare la scelta giusta, il rischio concreto non è soltanto non riuscire ad ottenere dei profitti, bensì addirittura perdere una parte del denaro investito. Cerchiamo tuttavia di fornire qualche idea per investire oggi con i consigli del nostro sito.

Ricordiamo, comunque, che gli investimenti sia pubblici che privati sono il motore dell’economia: senza di essi, molte imprese non avrebbero fondi per iniziare un’attività e produrre ulteriore ricchezza; in conclusione, pur non essendo sicuri, gli investimenti e disinvestimenti fanno bene a chi li riceve, in quanto gli permettono di realizzare profitti, e a chi li concede, in quanto guadagnano parte di tali profitti semplicemente mettendo a disposizione denaro.

La convenienza di investire oggi nelle criptovalute

directasim trading bancamalatestiana

Le criptovalute rappresentano un mercato in continua crescita ma incredibilmente volatile. 

Uno dei settori che negli ultimi anni hanno visto un certo flusso di investimenti è quello del trading online. Se volete investire oggi i consigli in questo ambito sono superflui visto che è possibile farlo ormai su qualsiasi cosa, dalle materie prime alle valute. Tuttavia, bisogna considerare che gli esiti positivi non sono tanti e che il rischio di perdere soldi è sempre presente senza dimenticare le probabilità di truffa, motivo per cui è sempre consigliabile utilizzare gli strumenti finanziari, come per esempio la consultazione dei grafici per analizzare l’andamento e la mobilità dei mercati, la fluttuazione delle azioni, l'evanescenza o la media ponderata, e captare i segnali opportuni: non è sconsigliato il trading online, ma, come ogni investimento o disinvestimento, è necessario farlo con la debita sicurezza e preparazione, altrimenti il rischio è moltiplicato. Per le criptovalute, come i Bitcoin ad esempio, dopo un’iniziale ascesa, adesso gli investimenti si sono ridotti, a causa dell’alta volatilità di questo mercato e dei considerevoli rischi ad esso connessi.

Pur non essendo ancora scoppiata la bolla speculativa sul Bitcoin, il rendimento delle criptovalute è al momento altalenante: alcuni esperti sostengono che sia una bolla speculativa che non tarderà a scoppiare, altri sostengono che invece le criptovalute siano il futuro: scegliete di chi fidarvi, servendovi anche dei dovuti strumenti finanziari, come per esempio la consultazione dei grafici per analizzare l’andamento e la mobilità dei mercati, la fluttuazione delle azioni, l'evanescenza o la media ponderata, e captare i segnali opportuni ma con la consapevolezza che l’umanità al momento può solo ipotizzare, senza quasi nessuna possibilità di successo, l’andamento di questi mercati: ai posteri l’ardua sentenza.

I Bitcoin sono oramai divenuti famosi e grazie ad essi, oggi, si può investire anche negli altcoin, cioè, le criptovalute alternative quali Cardano, Ripple, Ether, Iota, Monero e moltissime altre.

Si tratta di investimenti rischiosi ma, per chi è informato ed aggiornato sulle tendenze di mercato e sulle ultime notizie si tratta di uno dei mercati più redditizi di sempre. Sicuramente, prima si inizia e maggiori sono i guadagni, però, non si può cominciare senza conoscere perfettamente il mondo delle criptovalute che oggi, è il più grande protagonista del mondo della finanza e che nei prossimi anni promette di essere ancora più stabile e regolamentato.

L’alta volatilità di questo mercato per chi ha avuto coraggio, ha portato in questi anni a moltiplicare, anche di parecchio, il capitale investito.

L’alternativa del trading online

Per chi fa parte del mondo del trading online, esiste una valida alternativa all’acquisto di Bitcoin ed altcoin, e cioè l’alternativa di fare trading in criptovalute.

Il trading, infatti, rappresenta un’attività più regolamentata che permette comunque guadagni molto alti e veloci grazie all’utilizzo delle leve finanziarie per moltiplicare i propri profitti. Il tutto è ovviamente possibile se ci si affida ai migliori broker online su piazza.

Investire nel trading online, come tutte le cose, ha dei vantaggi ma anche degli svantaggi infatti, bisogna tener conto dei rischi che si devono affrontare nel trading online e rispettare la regola di non investire più soldi di quanti ci si può permettere di perdere. D’altro canto se il trading è fatto bene, e con il supporto di broker qualificai, si possono ottenere grandi soddisfazioni.

Un altro investimento molto in voga al giorno d’oggi è il social trading. Si tratta di un “trading assistito” disponibile su alcune altre piattaforme di trading che fungono da broker o intermediario finanziario per l'acquisizione di azioni sotto forma di programma o applicativo informatico e software per smartphone scaricabile come programma play store, che offrono ai trader inesperti di affidare, ad un loro collega più esperto, una parte del capitale da investire facendo così guadagnare entrambi; il primo grazie alla rendita ed il secondo con un percentuale.

Investimenti alternativi

daily trading

Se il trading online e le criptovalute vi sembrano investimenti troppo avventurosi potreste optare per l’apertura di un conto di deposito bancario con condizioni vantaggiose anche se, oggi, trovare interessi che superino il 2% è una cosa assai difficile.

Anche provare gli investimenti nelle obbligazioni è abbastanza sicuro, ma i guadagni sono piuttosto ridotti: si tratta di un investimento adatto a chi ha un grosso capitale e non vuole rischiarlo perché con un investimento molto alto anche un piccolo tasso d’interesse può essere interessante.

Si può ancora, investire in azioni italiane o estere; avvicinarsi al mercato stabile delle materie prime o infine affidarsi ai tradizionali prodotti bancari o postali.

Insomma, per chi vuole investire oggi i consigli che il mercato mette a disposizione sono veramente vaste, basta solo scegliere quella più adatta alle proprie esigenze.

La nuova frontiera del trading online

Molti di coloro che hanno una piccola somma messa da parte, desiderano investirla in borsa e far crescere il più possibile il proprio capitale senza rischiare grosso. Per questo motivo va sempre più di moda tra i piccoli ed i grandi investitori, cimentarsi in operazioni di trading online. Il mercato finanziario, otre ad essere sotto le forme più tradizionali che tutti conosciamo, da qualche tempo si dirama anche in numerosi aspetti legati ad internet. Per poter utilizzare il trading online basta possedere un computer, una connessione internet ed un capitale di base grazie al quale poter aprire il nostro account. Per farlo basta recarsi da un broker che aprirà il conto e ci metterà a disposizione una o più piattaforme di trading che fungono da broker o intermediario finanziario per l'acquisizione di azioni sotto forma di programma o applicativo informatico e software per smartphone scaricabile come programma play store, dette piattaforme di trading che ci permetterà di fare tutte le operazioni che desideriamo. Inoltre, abbiamo pure modo di vedere in tempo reale i grafici, gli indici e i dati di nostro interesse.

Forex e BTP

Nel mercato finanziario e azionario ci sono numerosi modi per poter investire il proprio capitale ed incrementare le proprie risorse. Ci sono due metodi particolarmente utilizzati: i BTP e i Forex. I BTP sono buoni del tesoro poliennali. L'investitore può decidere di acquistare buoni con scadenze differenti che variano da pochi mesi fino a 50 anni. La cifra che viene spesa nel momento dell’acquisto del buono, viene interamente rimborsata al momento della scadenza. Il guadagno si ottiene tramite delle cedole con scadenza ogni 6 mesi. Generalmente più lunga è la scadenza del buono, maggiore sarà il guadagno che ricaveremo. I Forex raggruppano numerose operazioni finanziarie, tra queste si trovano gli scambi di valute. Le valute più utilizzate sono quella italiana (l’euro) e quella degli Stati Uniti d’America (il dollaro). Le cripto valute sono particolarmente volatili, ma si sviluppano in un mercato in continua crescita e questo ha permesso ai molti che hanno avuto il coraggio di investire, di veder moltiplicare il proprio capitale.

Quando si decide di investire un capitale su una o più piattaforme di trading che fungono da broker o intermediario finanziario per l'acquisizione di azioni sotto forma di programma o applicativo informatico e software per smartphone scaricabile come programma play store,, bisogna sempre tenere in considerazione la leva finanziaria; per come moltiplica i guadagni in caso di profitto, moltiplica anche in caso di perdita. Naturalmente bisogna sempre tenere in considerazione il capitale da poter investire, le competenze che si possiedono e il tempo che si intende dedicare a queste operazioni. Si devono fare analisi di mercato, mantenere la calma in qualsiasi situazione, ma soprattutto ci si deve affidare a broker certificati, autorizzati e regolamentati presso le banche centrali.

Oro e mattone, investire in maniera tradizionale

Immagine su investire oggi: i migliori consigli

In tempi turbolenti, spesso le persone che posseggono un po' di denaro messo da parte vogliono andare sul sicuro e rischiare poco, non facendo alti profitti ma riuscendo a guadagnare qualcosa. Di conseguenza, uno dei beni che offrono questa sicurezza è l’oro. Prodotto rifugio per eccellenza, in questi mesi ha visto una crescita in valore e rendimento. Alla fine, se si acquistasse adesso e si vendesse in futuro, magari quando la situazione internazionale fosse ancora più complicata, si potrebbe ottenere un certo profitto.

Investire oggi sul mattone, cioè sugli immobili, è sempre stato una costante per diversi Italiani. Il mercato immobiliare nel nostro Paese risulta essere in una fase di relativa stagnazione e quindi si potrebbe approfittarne per effettuare un acquisto (in qualche località turistica in forte ascesa ad esempio), usufruendo anche delle agevolazioni fiscali magari per fare delle ristrutturazioni e poi vendere l’immobile quando la domanda comincerà a crescere nuovamente.

Sul mercato immobiliare estero, invece, la situazione è molto più dinamica ed in questo caso si dovrebbe possedere una quota di denaro più consistente (rispetto all’Italia) per poter effettuare investimenti. Tuttavia, si dovrebbe scegliere un Paese europeo ed una città in cui l’economia sia in fase positiva e con una tendenza alla crescita anche in futuro, magari dove il settore turistico sia anche ben sviluppato.

L'investimento immobiliare, tuttavia, è gravato dalla terribile crisi del 2008 che causò: ci saranno in futuro altre crisi del genere del settore? Forse, ma è sufficiente che non ci siano ulteriormente speculazioni a riguardo (e si confida che il mercato abbia imparato come trattarle).

Titoli di Stato e monete

Per quanto riguarda i titoli italiani o di altri Stati, la situazione è davvero complessa. Per quanto riguarda Bot o Cct del nostro Paese, considerando l’incertezza sulla tendenza economica in atto, si sconsiglia in questo momento di fare degli investimenti in questo senso. Si potrebbe rischiare di perdere parte del denaro investito. Discorso simile per altri Paesi come Usa e Gran Bretagna. Tuttavia, si potrebbe investire un po' di soldi su Stati emergenti dall’economia in ascesa, anche se il rischio è dietro l’angolo.

corsi

banner forex f 300x250 2

I titoli di stato offrono solitamente rendimenti molto bassi, ma assicurano comunque spesso un rendimento positivo, a meno di bruschi cambiamenti dell’economia. Forse in questo momento avrebbe più senso investire in titoli annuali o comunque di medio-breve termine, piuttosto che immobilizzare i propri risparmi per lungo tempo, in quanto le probabilità di crisi economica sarebbe più alta nell’ultimo caso.

Una situazione simile si può scorgere per le monete. Se prima la Sterlina inglese rappresentava un punto di riferimento sicuro per fare qualche investimento, adesso invece è altamente sconsigliata. Euro e Dollaro americano sono in una fase altalenante, così come anche il Franco Svizzero. Di conseguenza, anche in questo caso il panorama è davvero incerto per poter effettuare investimenti sicuri e redditizi.

Diventare imprenditore oggi: strategie per aprire una propria attività

Per diventare imprenditore non è necessario avere particolari qualifiche o titoli di studio, sebbene alla lunga un minimo di conoscenze di economia e fiscalità sono richieste, almeno ché non ci si rivolga a professionisti del settore, ma anche in questi casi bisogna aver intuito e capacità di discernimento nello scegliere lo staff di fiducia con il quale condividere successi e perdite. La società odierna, sempre più “liquida”, flessibile e autonoma spinge gli individui verso la ricerca di un lavoro indipendente e imprenditoriale e persino tentare la via del trading online può rivelarsi un’opportunità per capire come diventare imprenditore dal nulla. Internet è una grande officina di opportunità sotto molti aspetti.

Diventare imprenditore oggi può essere alla portata di tutti e senza aver bisogno di grandi risorse economiche di base, l’importante è trovare le giuste motivazioni, avere un’idea promettente e l’entusiasmo per crederci e realizzarla.

Alla base di un’idea imprenditoriale vincente bisogna mettere il concetto di profitto, saper vendere un servizio o un prodotto, non si può diventare imprenditore per la gloria, ma per crearsi un reddito tramite un’attività che è di proprio interesse oltre che di potenziale interesse e al servizio degli altri.

Ciò che si intende quando si parla di saper mettere a frutto un’idea non riguarda la ricerca di qualcosa di straordinario o fuori dal comune, le idee che portano al successo sono quelle basate sulle cose semplici e banali ma sviluppate con originalità e brillantezza di spirito. Le grandi catene come McDonald's o Starbuck hanno iniziato rispettivamente l’una vendendo cibo e l’altra caffè; così come nel mondo del web Google nasce con un algoritmo che si è rivelato più efficiente di altri motori di ricerca e Microsoft nasce da una costola di  Apple che a sua volta è una copia di Xerox. Le idee – anche non “originali” – possono risultare profittevoli se sviluppate e reinterpretate in modo originale. Le idee originali sono di per sé sopravvalutate, ciò che fa la differenza è il tempismo. Il famoso attimo fuggente è la chiave di svolta del successo, saper cogliere il momento giusto per proporre al mercato un prodotto o un servizio è il vero segreto per diventare imprenditore di successo. Ma come si fa a capire qual è il momento giusto? Il segreto consiste nel cogliere un bisogno ancora poco soddisfatto dal mercato, per questo l’intuito gioca un ruolo importante: occorre cominciare con metodo a osservare il mercato e come si muove rispetto alla propria idea, all’interno di questa analisi bisogna individuare il prodotto o il servizio che manca, ma che è quello che tu potresti offrire o trovare il modo per offrirlo, indipendentemente dalle proprie conoscenze, interessi o passioni. In linea di massima è più facile migliorare e perfezionare un’idea esistente piuttosto che proporne una nuova.

Per diventare imprenditore di successo, in fondo, bisogna parzialmente sovvertire tutto quanto gli esperti tendono a spiegare. I competitors non sono una minaccia o un territorio da aggirare, ma un’opportunità e una sfida concreta: si tende ad allontanarsi dal mainstream per ricercare la nicchia, il luogo ideale dove non ci sono ancora competitors, ma è anche vero che se quella nicchia resta inesplorata è perché forse non genera profitti né interesse nei potenziali destinatari. La competizione è salubre e spesso il luogo migliore dove aprire un ristorante è proprio a fianco a un altro ristorante. Esplorare territori sconosciuti è vincente quando si hanno anche i mezzi per amplificare e far risaltare la propria posizione altrove.

diventare imprenditore ai nostri giorni

È, in ogni caso importante partire da qualcosa che interessa o del quale si hanno conoscenze e competenze, per il quale si conosce come soddisfare le richieste di un cliente o come risolvere le problematiche: nella realizzazione di un’impresa è sempre più importante il “perché” (le motivazioni, la spinta motivazionale) piuttosto che il “cosa” (il prodotto o il servizio da offrire).

Consigli motivazionali per diventare imprenditori

Diventare imprenditore è come formare una famiglia e diventare genitori: nessuno ha il manuale delle istruzioni, si impara sul campo e dai propri errori. I rischi di fallimento sono spesso concentrati all’inizio quando si desidera creare una “macchina” perfetta e funzionante, ma ci si rende conto che mancano dei pezzi e che magari sono quelli più importanti, costosi e necessari per farla funzionare:  a questo punto non è l’idea ad essere sbagliata, ma la comunicazione dell’idea. È più importante convincere gli altri della bontà e del successo di un’idea prima che se stessi. L’equilibrio si raggiunge quando si riesce a coniugare l’ideale di azienda riuscendo contestualmente a coprire le spese, unire idealismo e realismo, il sogno e il senso pratico, la soddisfazione personale e il pagamento delle bollette.

Uno dei segreti per riuscire a diventare imprenditore è il crescere lentamente, senza fretta e senza aspettative di guadagnare tutto, tanto e subito: è più importante concentrarsi sul lavoro quotidiano e avere le idee chiare sul cosa fare piuttosto che elaborare complessi business plan, creare organigrammi, strutturare uffici per le risorse umane; quando si è agli inizi è bene mantenere i piedi per terra, rimanere agili, assumere solo le risorse necessarie, effettuare le spese indispensabili e produrre. Pensare in grande è un bene, ma agire nel piccolo e con ogni cosa a suo tempo è più profittevole e ragionevole.

Se si raggiungono i primi risultati e i primi successi non bisogna adagiarsi sugli allori, ma approfittare per reinvestire i guadagni per realizzare lo step successivo, per migliorare, per perfezionare ciò che fin dall’inizio non è stato possibile realizzare per mancanze di risorse, ma che alla prima occasione puoi far fruttare.

Un business che funziona nel tempo è quello che riesce a sopravvivere al suo creatore, il modello vincente è quello che ha un metodo e uno schema che indipendentemente dalla “regia” e da coloro che lo applicano, funziona nel tempo.

Le piccole e medie imprese spesso restano tali perché sono legate indissolubilmente dal proprietario, quando l’unico componente insostituibile è l’imprenditore che ha creato l’azienda. L’imprenditore di successo è una persona in grado di delegare dopo aver avviato la macchina, quello che riesce a far funzionare e sopravvivere l’impresa anche senza la sua presenza, perché il tempo dell’imprenditore deve essere impiegato per lavorare al proprio business e non per il proprio business, altrimenti ci si ritrova ad essere un lavoratore autonomo circondato di assistenti e la mole di lavoro sarà sempre più pesante e non si avrà più il tempo di pensare a migliorare la propria attività. Avere le mani in pasta al principio dell’attività è necessario, ma quando l’azienda comincia a funzionare bisogna ritagliarsi sempre più il ruolo di amministratore e sviluppatore del business e meno quello dell’ “operario”, pur rimanendo vicino e fedele alle dinamiche interne della propria azienda. L’obiettivo è quello di creare un modello di business auto sostenibile che si rigenera e produce profitti anche senza la presenza del suo fondatore e che addirittura gli sopravviva: ne sono un esempio proprio le più grandi imprese statunitensi come Microsoft, Apple, McDonald's, Amazon ciascuno leader in settori diversi, ma tutti ugualmente solidi nel proprio business.

Infine, non bisogna commettere l’errore di credere che gestire una grande azienda è come gestire una piccola, come agli esordi. Con le dimensioni aumentano gli impegni, le regole da rispettare, le leggi da rispettare e cambia la cultura aziendale. Si può arrivare al punto di non amare più il proprio lavoro o il proprio business, ma a quel punto ci sono due strade possibili: vendere tutto e ritirarsi oppure continuare a scommettere su se stessi, reinventarsi, trovare nuove motivazioni e … giocare al raddoppio.

Nessun business cresce all’infinito e molti settori funzionano meglio se mantengono una dimensione specifica: conoscere il limite del proprio business è la chiave di svolta per rimanere sempre efficienti.

Fiducia in se stessi, capacità di convincimento, motivazioni, sagacia, intuito, agilità, resilienza, metodo e determinazione devono essere accompagnate da quel pizzico di fortuna che serve agli audaci per cogliere l’attimo fuggente.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group