L’analisi attraverso lo strumento delle candele giapponesi si fa risalire alla fine del diciassettesimo secolo in Oriente, quando si utilizzavano per controllare il mercato dei cereali. Ad oggi risultano ancora molto usate soprattutto da chi investe online attraverso il trading, sia dai più esperti che dai principianti. Il successo di questo grafico è dovuto in primis alla sua semplicità di interpretazione, che permette fin da subito di capire l’andamento del mercato tra compratori e venditori, inoltre anche per costruirlo è sufficiente conoscere il classico grafico a barre.

Il grafico delle candlestick riporta i principali dati relativi al prezzo del mercato durante una seduta, nello specifico sono: il prezzo di apertura, quello minimomassimo raggiunto, il prezzo di chiusura.

Il corpo di una candela (noto anche come Real body) è costituito da un rettangolo che comprende il prezzo di apertura e di chiusura della sessione e da alcune linee, dette anche ombre, che invece uniscono il prezzo minimo (Lower Shadow) e massimo (Upper Shadow) raggiunto nella stessa.

Spesso i grafici delle candele giapponesi presentano dei colori diversi in base alla tipologia di chiusura avvenuta: verde o bianco se si è rivelata maggiore dell’apertura, rosso o nero in caso contrario.

Tipologie principali

Ora che abbiamo capito come a livello visivo si presenta la struttura di una candela, vediamo quali sono le tipologie principali e come esse sono utilizzate per fornire indicazioni sull’andamento del mercato finanziario. Bisogna tenere presente che si tratta solo di alcune raffigurazioni (pattern) di base, che sfruttano solo la singola candela, ma esistono grafici che possono rappresentarne anche cinque contemporaneamente, ognuna con un’indicazione diversa relativamente alle varie previsioni

  • Small Body: questa candela presenta un corpo piccolo e ristretto che sta ad indicare una costanza nel mercato, senza rialzi o ribassi rilevanti. La differenza potrebbe farla il colore suggerendo all’investitore, nel caso di corpo nero, una lieve e possibile tendenza al ribasso (trend rialzista nel caso del colore bianco)  
  • Long White Body: il grafico a colpo d’occhio rivela una notevole spinta del mercato verso l’alto, chiudendo al limite massimo registrato in quella particolare sessione. Esiste anche una variabile chiamata Marubozu  che rappresenta un’apertura al minimo e una chiusura al massimo della sessione, così da indicare un corpo bianco senza la presenza delle shadows.
  • Long Black Body: è il grafico contrario alla long white body, ossia un corpo allungato di colore nero che indica una spinta al ribasso durante l’intera seduta, presumendo lo stesso andamento anche in quella successiva
  • Upper/Lower Shadow lines: candele di questo tipo presentano un  un body piccolo con una lunga upper o lower shadow che rappresenta, durante una seduta con un andamento al rialzo, la possibilità di un cambiamento verso il ribasso e viceversa.
  • Doji: si tratta della tipologia più particolare sia per aspetto che per indicazione. L’assenza del body rappresenta un mercato che ha avuto lo stesso prezzo sia di apertura che di chiusura. Va monitorata con particolare attenzione perché in genere anticipa una nuova direzione del mercato.

I  pattern nelle candlestick

Candele giapponesi

Abbiamo visto finora come sono strutturati i grafici delle candele giapponesi, uno tra gli strumenti  più affidabili per l’analisi del mercato finanziario. Spesso pur conoscendo le varie tipologie di base risultano di difficile interpretazione, per questo negli anni si sono studiati dei pattern o formazioni ricorrenti, che aiutano gli investitori a fare delle previsioni quanto più certe possibili. Le formazioni sono principalmente di due tipi: di inversione e di continuazione.  Le prime indicano la certezza di una prossima tendenza al rialzo o al ribasso, mentre quelle di continuazione confermano il perdurare di una dato andamento.  Per una corretta interpretazione delle serie è consigliabile analizzare anche il volume delle figure, che nella maggior parte dei casi indica anche un valore minimo di prezzo per i guadagni o per calcolare eventuali perdite.

Candele giapponesi: l'analisi Forex

Anche detta candlestick, l'analisi delle candele giapponesi rappresenta una delle più utilizzate nel Forex perché fornisce la possibilità di dare no sguardo più o meno veritiero sulle evoluzioni dei prezzi che il mercato propone quotidianamente. 

Impariamo a leggere e analizzare le candele giapponesi nel forex

Come prima cosa possiamo affermare che le japan candlestick rappresentano un metodo grafico per rappresentare i prezzi di valute. Perché vengono tirate in ballo delle candele? Perché appunto questo sistema di valutazione lavora attraverso dei simboli che appaiono simili ai più famigliari oggetti di cera che tanto ci servono nei momenti in cui lamentiamo dei problemi di elettricità in casa. Veniamo a noi. Ogni "candela giapponese" è formata da:

  • un rettangolo (le basi sono formate dai prezzi di apertura o di chiusura)
  • le linee verticali (shadow) che hanno la possibilità di apparire sia nella base alta che in quella inferiore della nostra candela  

Trend di mercato tramite la candlestick: apertura e chiusura

Dopo aver illustrato cosa rappresentano e come si compongono le nostre candele, passiamo ad analizzare più nel dettaglio quelli che potrebbero essere gli effetti visibili grazie ad esse. Nella fattispecie, nel momento in cui il prezzo di apertura è più basso rispetto a quello di chiusura, il mercato risulta essere in trend ascendente: in questo caso diremo che la nostra sarà una candela rialzista (colorata di bianco). Al contrario, nel momento in cui il prezzo di apertura è più alto rispetto a quello di chiusura, avremo un mercato ribassista con la nostra candela per misurare il trend del forex colorata di rosso. Ecco un paio di figure su cui riflettere:

Three White Soldiers: come si regolano gli investitori?

Cambio di direzione rialzista successivo ad un trend ribassista.

Three Black Crows

Viceversa rispetto alla precedente. Si verifica poco sui mercati azionari.

Spinning Top

In questo caso abbiamo una robusta indecisione del mercato. Queste forme si realizzano di un realbody piuttosto minuto posizionato nella parte centrale della figura. 

Upper shadow

Sono quelle che hanno una shadow superiore doppia in confronto al realbody. Le upper shadow bianche riproducono un segnale di allarme ribassista

Lower Shadow

Questo tipo di candela illustra una ripresa del mercato

Marubozu line: come siamo messi a livello di rendimento?

Rappresentano dei pattern d’inversione: avvertono in pratica che il mercato sta mutando e che il suo trend sarà investito da un’inversione. 

I grafici a candela: capiamo cosa significa quando si parla di trend rialzista e ribassista a livello di rendita monetaria

Rappresentano il modo con il quale variano i prezzi, attraverso cui vengono in pratica svolte le "battaglie" quotidiane tra acquirenti e venditori. Co queste tipologie di grafico è possibile individuare quasi immediatamente la forza che sta predominando all'interno di uno specifico lasso temporale. Al posto delle barre di prezzo troveremo come visto delle candele colorate (verde per sottolinearne la tipologia rialzista e rosse per la ribassista).

Come si compongono le Candele giapponesi? 

Ecco come si compongono i grafici di cui stiamo trattando:

  • un corpo (che sarà come detto rosso o verde): il main o realbody
  • un minimo e un massimo
  • una base superiore e una inferiore (che ci descrivono i prezzi di apertura e di chiusura)
  • delle linee che illustrano le varie differenze tra i massimi e i minimi   

Fisionomia della nostra candela giapponese: ecco alcuni esempi nel forex

Andando ad analizzare le candele, vediamo che le linee nella parte superiore e inferiore della candlestick ci segnalano i massimi e i minimi di giornata. Vediamo come ci aiuta l'analisi del suo corpo:

  • se notiamo che la sua estensione è decisamente elevate, vorrà dire che avremo una tendenza dei prezzi al rialzo o al ribasso
  • quando invece il suo corpo è particolarmente coro, avremo un mercato con poca volatilità
  • nel momento in cui si notano delle ombre particolarmente lunghe, vorrà dire che il mercato si mostrerà decisamente indeciso
  • il corpo invece si mostra molto ridotto quando il mercato vive un momento di stallo

Chiaro dunque il motivo per il quale l'analisi delle candele nel Forex viene considerate un ottimo strumento di trading? Noi consigliamo caldamente un suo studio approfondito, anche e soprattutto per fronteggiare la grande volatilità dei prezzi e l'indecisione con la quale molto spesso ci si deve confrontare in fase d'investimento online.

Doji: le candele d'ombra

Le doji sono delle differenti tipologie di candele. In questo caso il corpo viene annullato in quanto le forze che agiscono sul mercato si eguagliano. Per questo le doji vengono usate come indicatori che illustrano in maniera lampante le inversioni di mercato (reversal pattern).

Significato e indice del pattern di prezzo nei grafici con le candele giapponesi. Occhio all'inversione

Abbiamo un pattern di prezzo quando un certo numero di candele forma schemi che hanno dimostrato già (in passato) la propria affidabilità (in quanto magari erano stati in grado di anticipare un'inversione di trend). Tra quelli più famosi ricordiamo l'inverted hammer (in italiano martello rovesciato). Per quanto riguarda quest'ultimo possiamo dire che è costituito da una candela con un corpo piccolo e da un'ombra nella parte superiore. La sua nemesi, ovvero l'hammer è formata invece da un piccolo corpo di base e da una lunga ombra inferiore. L'hammer prevede un'inversione del trend al rialzo.

Dando uno sguardo ad altri pattern di prezzo possiamo certamente citare l'english bullish, che si verifica nel momento in cui una candela ribassista è seguita da una candela rialzista.

Configurazione Morningstar

Continuiamo parlando della configurazione Morning Star (occhio a non confondersi perché se cercate informazioni in rete vi usciranno diversi siti che parlano del film di Marco Ristori o della Tribute Band di Blackmore's Night) che si compone di tre candele (la prima ribassista). 

Nell'ambito dei pattern di prezzo ribassisti possiamo certamente segnalare la Shooting Star (il suo opposto viene chiamata hanging man), formata dai una candela con una lunga coda nella parte superiore e dal piccolo corpo (tipicamente si verifica successivamente ad un movimento rialzista).

Cercate dunque di studiare la teoria e analizzare quanti più grafici con candele giapponesi e figure potete (magari cercate di accaparrarvi dei pdf o dei video da consultare); dovrete essere capaci di analizzare, fin dai primissimi istanti, tutti gli elementi distintivi di eventuali cambi di direzione del mercato, traendone degli elementi importanti per elaborare delle strategie efficaci e vincenti.

A proposito di video e pdf vi consigliamo la sezione di 24Option che in questo senso è più che nutrita. Date uno sguardo cliccando sull'immagine qui a sinistra.

Riassumendo: engulfing e shooting star

Cerchiamo di seguito di riassumere i principali segnali di candlestick. E' chiaro che dovrete approfondire in maniera adeguata argomenti come l'analisi tecnica, cercando di fare pratica, dove possibile con simulazioni e demo.

  • singola candela:
    • shooting star
    • inverted hammer
  • doppia candela
    • engulfing pattern
    • piercing pattern
  • tre candele giapponesi
    • morning star
    • evening star

Che cosa sono i pattern di prezzo?

  • I pattern di prezzo sono delle particolari formazioni grafiche del grafico a candele. Esse possono indicare un’inversione o una continuazione del prezzo.
  • I pattern di continuazione indicano la continuazione del movimento, ossia, del trend in atto, mentre, quelle d’inversione indicano l’inversione del trend in atto.
  • I pattern che si vengono a formare sono parecchi, ma in questo articolo mi baserò su quelle figure grafiche più importanti ed affidabili.

Pattern d’inversione. Bullish Engulfing e Bearish Engulfing

Sono due pattern di forte inversione sia rialzista che ribassista. Engulf in inglese significa inghiottire infatti queste formazioni sono costituite da una piccola candela, seguita da una lunga candela che inghiotte completamente il range di prezzi della candela precedente. 

Candele giapponesi

Con questa prima formazione abbiamo una Bullish Engulfing che segnala un’inversione rialzista. La candela piccola nera ribassista è completamente contenuta e inghiottita dalla candela bianca rialzista, segnale d’inversione rialzista. 

Con questa seconda formazione la Bearish Engulfing abbiamo un segnale d’inversione ribassista, la candela bianca rialzista è completamente contenuta nella candela nera ribassista, segnale di forte inversione ribassista.

Un’altra formazione molto significativa per l’inversione del trend è costituita dalle candele Hammer e Hanging man

Candele giapponesi

La candela Hammer o martello è una formazione rialzista,  che si forma durante le fasi di downtrend.

E’ costituita da un corpo piccolo, mentre l’ombra inferiore è il doppio del corpo e l’ombra superiore è molto piccola o assente. Il suo colore è indifferente.

Hanging man

L’Hanging man ovvero l’impiccato è un pattern ribassista che indica appunto un’inversione al ribasso. Si forma all’estremità superiore dell’intervallo di trading ed è caratterizzata da un corpo piccolo, ombra inferiore lunga e ombra superiore esigua. 

Candele giapponesi

Adesso vediamo subito alcuni dei più importanti pattern di continuazione del trend

Pattern di continuazione

Separating Line è un pattern di continuazione del trend. In fase di uptrend è costituito da candele giapponesi ribassiste seguite da una candela rialzista con lo stesso prezzo di apertura della prima.

 

In fase di downtrend è costituita da una candela rialzista seguita da una candela ribassista che apre allo stesso prezzo della prima.

Il Bearish 3 è un pattern di formazione ribassista. 

La Bullish 3 invece è il contrario della Bearish. 

Indica una continuazione del trend rialzista. Costituito da due lunghe candele rialzista con al centro candele ribassiste che rimangono nel range indicato dalla prima candela rialzista.

Queste sono i più utili pattern di prezzo che servono a farci capire il comportamento del trend. In base a queste formazioni possiamo prevedere come si comporterà il grafico su qualunque scadenza o qualunque timeframe. Molto sta anche nella bravura del trader nel saper interpretare le varie formazioni grafiche.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group