Continua il nostro viaggio attorno ad alcune delle più note strategie di trading avanzato. In questo caso analizzeremo la Bull e Bear Spread, una tecnica che solitamente viene utilizzata nel caso in cui si abbia il sentore che il mercato stia assumendo dei "tratti rialzisti".

Questa strategia, come si può evincere dalle definizioni, è basata sul concetto di spread che sarebbe la differenza fra due tassi di interesse oppure il divario fra due titoli, con riferimento al loro valore e al loro rendimento. Se vogliamo dirlo in maniera ancora più semplice, lo spread rappresenta la differenza fra il prezzo di acquisto ed il prezzo di vendita di uno specifico strumento finanziario.

Diciamo che l'obiettivo principale è quello di evitare, o comunque limitare, l'eventuale perdita. In che modo? Vediamolo.

Bull e bear spread: incrementate i vostri profitti utilizzando queste strategie

Prima di continuare, sarebbe opportuno cercare di capire bene il concetto di volatilità che viene utilizzato nel settore degli investimenti dei mercati finanziari. In materia di economia, attraverso il termine volatilità si vuole intendere il grado di variazione del prezzo in un ben specifico arco temporale. Più sono ampie le oscillazioni fra i prezzi e più sarà alta la volatilità. Se da un lato la situazione appena descritta può apparire, ad occhi inesperti, come una condizione fortemente rischiosa per investire, dall’altro lato, per i trader professionisti, rappresenta una grandissima possibilità di aumentare fortemente i profitti, limitando di molto le perdite.

La strategia delle opzioni binarie Bull e Bear Spread va a sfruttare esattamente questa volatilità, provando ad aumentare le redditività delle operazioni di trading e, al contempo, cercando di contenere al massimo ogni rischio. Come vedremo meglio in seguito, le modalità per l’esecuzione di questa specifica strategia sono sostanzialmente quattro:

  1. Bull CALL Spread: in cui si acquista una CALL option in the money, andando a vendere contestualmente una CALL option out the money.
  2. Bull PUT Spread: in cui si acquista una opzione PUT e, al contempo, se ne vende un’altra con un prezzo di esercizio più basso.
  3. Bear CALL Spread: in cui si vende una opzione CALL in the money e si acquista una opzione CALL con un prezzo di esercizio, stavolta, superiore.
  4. Bear PUT Spread: in cui si vende una opzione Put e se ne acquista un’altra con uno strike price più basso.

Utilizziamo le opzioni call: che rischi ci sono?

Una posizione Bull e Bear Spread può essere verificata usando le call che le put. Quando la si fonda sulle call è  costituita da due posizioni peculiari:

  • l'acquisto di una call in the money
  • la vendita di opzioni con uno strike price (ovvero prezzo di esercizio) più elevato

bull e bear

Detto questo è logico supporre che l'importo pagato sarà superiore a quello guadagnato. Di qui il termine Spread che si riferisce appunto a questa differenza. In pratica va a rappresentare la perdita maggiore con la quale l'investitore dovrà confrontarsi quando il mercato sarà sfavorevole. Se il bene in questione mostrerà un andamento positivo, il trader guadagnerà dal valore del differenziale tra le due opzioni. Questa strategia ci dà la possibilità di limitare la svalutazione dell'opzione in seguito a dei mutamenti di mercato; è importante inoltre dire che, il guadagno ottenuto consente poi di abbassare l'investimento in quella posizione. 

Utilizziamo le opzioni put: ecco le nostre opinioni

La strategia Bull e Bear spread messa in piedi con le opzioni put si basa sul medesimo sottostante su due posizioni:

  • l'acquisto di un'opzione put in the money
  • la vendita di opzioni put con uno strike price più basso

Il differenziale tra l'acquisto e il premio rappresenta il costo massimo dell'operazione. Il guadagno massimo invece si caratterizza con la differenza tra i vari prezzi di esercizio a scadenza e il costo affrontato per la realizzazione dello spread.

Strategia Bull e Bear Spread da utilizzare con le migliori piattaforme di Broker

Questa strategia viene utilizzata di solito in condizioni di mercato stabili. La differenza con la tecnica precedente sta nella visione di medio termine che in questo caso è ribassista.

Vediamo come funziona con le put: calcoliamo attentamente il nostro breakeven

La strategia costruita con le opzioni put si basa sullo stesso sottostante e si fonda su due posizioni:

  • l'acquisto di un'opzione put con uno strike price più elevato
  • la vendita di opzioni put con uno strike price più basso

Nel caso in cui il mercato sia stabile lo spread ci dà la possibilità di portarci a casa la differenza tra gli strike price.

E con le call? Stessa formula? Occhio ai grafici

La posizione di spread sarà visualizzata da:

  • l'acquisto di un'opzione call out of the money
  • la vendita di opzioni call in the money con uno strike price più basso

Nel caso in cui il mercato sia stabile lo spread ci dà la possibilità di portarci a casa la differenza tra gli strike price.

Definiamo altri termini tecnici

bull e bear

Siamo certi che, nell'ambito dei vostri studi preliminari e dei vostri investimenti, vi troverete a confrontarvi con dei termini tecnici sconosciuti. Proviamo a elencarne alcuni che risultano connessi con l'argomento trattato oggi. Ovviamente cercheremo di approfondirli nei prossimi giorni (in maniera adeguata) con degli articoli ad hoc.

Bear Put Spread

Questa tipologia è costituita da una coppia long put e short put che hanno la medesima scadenza, anche se il prezzo di esercizio risulta più basso. Grazie alla long put sarà possibile ottenere un profitto in base al ribasso del prezzo del sottostante. Per mezzo della short put, invece, vengono compensati parte di costi che l'investimento ha generato. 

Bull e bear: Box Spread

Stiamo parlando di un arbitraggio tramite opzioni che definisce, chiudendola, una zona di profitto senza pericolo.

Bull Market

Rappresenta un lasso di tempo piuttosto lungo in cui i prezzi crescono.

Bull Trap

forex trading online.2jpg

Viene illustrato come un falso avviso che ci avviserebbe di un capovolgimento di un trend ribassista.

Bull e bear: Butterfly Spread

E' una strategia che fonde la bull e la bear, utilizzando tre prezzi di esercizio. Viene di solito utilizzata sia in posizione short (atteggiamento assunto da un ribassista) che long put (utilizzata invece da chi presume che il mercato venga investito da un rialzo di varia natura). La butterfly long è dunque l'ideale per ci prevede un mercato poco volatile.

Calendar spread

E' una tecnica con la quale si vende un'opzione a breve scadenza per acquistarne una con scadenza più lunga.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group