Utilizzare la piattaforma di Banca Sella online per fare trading è una delle soluzioni ottimali per investire e ottenere guadagni. Dopo aver discusso di Intesa oggi ci buttiamo dunque in un nuovo approfondimento. L’home banking è una realtà che si sta consolidando in Italia, nonostante le iniziali diffidenze e l’ampio gap generazionale che vede gli anziani sempre più legati al tradizionali sportello e le nuove generazioni digitali.

Con l’home banking, le principali banche si sono aperte anche ad altre funzioni e servizi per i clienti come il trading online e forme di investimento tutelate. La Banca Sella online è tra gli istituti di credito che offrono la possibilità ai clienti di fare trading con tutte le garanzie e le tutele di un ente regolamentato e controllato. Operare nel trading con un istituto di credito offre maggiori garanzie che rivolgersi alle piattaforme di trading dedicate, nonché minori rischi. I profitti non sono eclatanti, ma per molti aspetti sono più sicuri. Ecco come fare trading con Banca Sella!

Tipologie di conto trading Sella

Banca Sella online è una delle più antiche banche in Italia ed è una delle poche che ha saputo innovarsi e stare al passo con i tempi, a volte precorrendoli. L’istituto appartiene al Gruppo Sella Holding e oltre ai classici servizi di conto corrente online, offre anche al suo interno una sezione relativa agli investimenti e al trading. Infatti, l’istituto bancario segue un modello  di business completo ricoprendo il ruolo di banca commerciale, patrimoniale, investment banking e open banking. Banca Sella S.p.A. è la banca commerciale deputata al private banking e svolge anche il ruolo di broker per i clienti interessati alla compravendita di strumenti finanziari. Per accedere ai servizi di trading dell’ente creditizio occorre aprire un conto corrente e scegliere tra le due tipologie offerte:

  • Conto Web Sella;
  • Conto Trader.

Il conto di Banca Sella Online è il conto corrente tradizionale proposto dalla banca. È un conto corrente online con canone mensile gratuito e offre tutti i principali servizi di home banking: online banking, pagamenti, addebito automatico delle utenze, carte di credito/debito, fidi, mutui e altri finanziamenti. I trader che vogliono utilizzare questo canale possono attivare il servizio di deposito titoli per fare trading. Le commissioni, in questo caso, non sono vantaggiose, perché il conto è standard e non è stato sviluppato appositamente per il trading, seppur ne offre l’opportunità. In compenso, il canone mensile è gratuito. I trader attivi e i clienti che desiderano aprire un conto Sella per il trading, dovrebbero quindi prediligere il Conto Trader che è più vantaggioso per molti aspetti, al di là dei costi.

Il Conto Trader – pur essendo un conto standard con le caratteristiche di un qualsiasi conto corrente online, è stato appositamente studiato per i trader attivi. Il conto trader – oltre a fornire tutti i servizi dell’home banking – tramite l’attivazione del deposito titoli dal proprio profilo utente permette di fare trading utilizzando tutti gli strumenti e gli indicatori finanziari necessari all’attività di negoziazione. Inoltre, con un account Trader si accede alle negoziazioni di futures e opzioni che, invece, non sono disponibili con il conto standard WebSella. Le commissioni sono inferiori e flessibili. Il canone trimestrale è gratuito nei primi due trimestri per i nuovi clienti, poi viene attribuito un costo di 5 € al mese (15 € a trimestre). L’importo del canone è azzerabile effettuando almeno 5 negoziazioni nel trimestre.

Entrambe le tipologie di conto corrente possono essere aperte da persone fisiche residenti in Italia. La procedura di apertura può essere svolta completamente online, oppure presso uno sportello di filiale. Il conto è cointestabile fino a un numero massimo di tre persone.

Costi e commissioni di Banca Sella online

Il cliente della Banca Sella online che decide di aprire un Conto Trader può decidere quale profilo commissionale adottare tra il fisso e il variabile. Entrambi i profili hanno commissioni digressive, ovvero, esistono 6 fasce o sei profili utente che vengono assegnati dall’istituto in base alle commissioni generate nel mese precedente di attività. L’attribuzione dei costi e delle commissioni avviene secondo il principio: maggiore è il numero di operazioni (e quindi commissioni applicate) minore è il costo che si pagherà per queste. I trader molto attivi pagheranno commissioni irrisorie, mentre quelli che effettuano poche negoziazioni pagheranno commissioni elevate anche se nell’ordine di centesimi (non elevate in assoluto).

Oltre alle commissioni vi sono i costi accessori che nel caso del conto Trader sono i seguenti:

  • Apertura e chiusura conto: gratuito;
  • Custodia titoli: gratuito;
  • Quotazioni in tempo reale: gratuito;
  • Canone trimestrale: 15 € (azzerabile con almeno 5 trades nel trimestre).
  • Costi accredito dividendi esteri: costo variabile (se l’accredito dei dividendi è compreso tra 10 e 51,65 € il costo applicato è di 1,81 €. Per importi superiori a 51,65, il costo applicato dalla banca è di 8,50 €.

Le commissioni variabili si calcolano in base alle seguenti percentuali applicate:

banca sella online

  • 0.17% a operazione;
  • 0,13% se si superano 750 € di spese di commissione;
  • 0,1% per chi super i 1000 € di commissioni.

Le commissioni fisse seguono lo stesso principio digressivo:

  • 8 € per ciascuna operazione;
  • 7 € per commissioni superiori a 750 €;
  • 5 € per spese in commissione superiori a 1000 €.

Il conto Trader – come qualsiasi conto corrente – matura interessi sul capitale depositato. Gli interessi sul contro Trader si calcolano secondo le seguenti percentuali:

– 0% meno di 10 operazioni

– 0,1% tra 10 e 49 operazioni

– 0,3% tra 50 e 149 operazioni

– 0,55% oltre le 150 operazioni.

Quali sono le piattaforme di trading utilizzate da Banca Sella

Le piattaforme di negoziazione su cui si appoggia Banca Sella online sono tutte di proprietà e sono:

  • Sella Xtrading;
  • Sella Extreme;
  • App SellaXtrading.

L’istituto creditizio offre anche un conto Demo per testare tutte le funzioni e le modalità, nonché scegliere la piattaforma idonea al proprio metodo di trading. Il conto demo Sella non permette simulazioni di trading, ma illustra solo come si compone il sito. Per provare le versioni demo occorre contattare l’assistenza clienti della banca e richiedere i codici di accesso temporanei.

Screenshot 37

Sella XTrading è la piattaforma di base che si consulta online accedendo tramite credenziali (ID utente e password). È gratuita per i trader registrati, ma è poco evoluta e basilare rispetto alla Extreme. La grafica è minimalista e le personalizzazioni sono minime (settaggio della lingua e layout a scelta tra 4 temi prestabiliti). Si può impostare una watchlist per monitorare i titoli su cui si investe e visualizzare le performance giornaliere. I trader su prodotti derivati possono avvantaggiarsi del simulatore dei margini per poter conoscere in anticipo il margine di negoziazione su future e opzioni. I grafici per l’analisi tecnica, nella versione base della piattaforma,  sono scadenti e poco chiari. Si tratta, in ogni caso, di una piattaforma ideale per i trader poco attivi o che puntano su pochi asset noti. Chi desidera un maggior numero di strumenti e flessibilità di manovra, dovrà scegliere la piattaforma Sella Extreme. È un software da scaricare e installare su PC. ha un costo mensile di 20 € ammortizzabili con 15 ordini eseguiti in un mese. La versione evoluta di Xtrading è molto personalizzazioni e ricca di funzioni e strumenti, per i trader molto attivi ed esperti. Oltre ai grafici, si possono consultare gli alert, le notizie di macroeconomia mondiale, le strategie, la watchllist per il monitoraggio, gli indicatori e i segnali di operatività.

Per chi vuole effettuare trading tramite smartphone e tablet, può scaricare la piattaforma di trading in mobilità App Sella Xtrading, un’applicazione compatibile per sistemi operativi iOS e Android. Il trading con l’app è stato reso intuitivo e di facile visualizzazione e utilizzo.

Tutti i trader possono fare affidamento alla sezione “formazione” di Banca Sella online che promuove corsi in aula, seminari online ed eventi sul territorio gratuiti o a pagamento per comprendere sempre meglio le dinamiche di mercato e gli strumenti finanziari del trading.

La fiscalità del trading online

banca

I redditi generati dal trading online sono imponibili in sede di dichiarazione dei  redditi qualora superino la soglia minima di reddito. Le imposte si possono calcolare autonomamente (in regime dichiarativo) oppure rivolgendosi a un sostituto di imposta che lo faccia per conto del trader. Banca Sella online offre ai propri clienti la possibilità di scegliere l’istituto come sostituto di imposta per trading in regime amministrato. È una facilitazione per il trader che potrà adempiere agli obblighi fiscali senza incorrere in errori, in quanto è la Banca Sella a eseguire tutte le obbligazioni fiscali: dalle imposte sulle plusvalenze, alle ritenute alla fonte, alle imposte su redditi capitale e bolli.

Per qualsiasi dubbio, il servizio di assistenza clienti della Banca è sempre attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.30 (per via telefonica al numero verde 800 050 202 e e-mail).

In conclusione, si può affermare che fare trading con Banca Sella è conveniente per gli aspetti relativi alla sicurezza, alla vigilanza, all’efficienza delle piattaforme di trading e del servizio di assistenza alla clientela, mentre per altri aspetti è poco vantaggioso in termini di commissioni, canoni e spese di accredito per dividendi esteri. In fin dei conti, si tratta di una banca e in genere, è noto che i costi degli istituti di credito sono sempre sopra la media a fronte di altre garanzie e tutele messe in campo.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group