Gli investimenti sul mercato azionario sono sempre rischiosi, soprattutto quando si opera con il trading online e diventa, quindi, fondamentale conoscere meglio e informarsi sulle azioni SAIPEM quotate in borsa e sulle quali si desidera investire. Il settore industriale e quello energetico sono particolarmente apprezzati dagli investitori e sono anche piuttosto affidabili nei rendimenti e nei profitti che si traducono in ottimi dividendi per gli azionisti. Investire nelle azioni SAIPEM – leader nell’ingegneria petrolifera – può essere molto interessante e vantaggioso purché ci si sappia muovere bene e si sappia come investire in azioni SAIPEM.

Cosa devi sapere e breve storia del gruppo

Il gruppo SAIPEM è specializzato in servizi di ingegneria e costruzione del comparto petrolifero e gas. Per sapere come investire in azioni SAIPEM è necessario prendere in considerazione il volume d’affari del gruppo che genera un fatturato importante in tutto il mondo perché opera con partners internazionali altrettanto prestigiosi e in un settore economico ancora molto promettente, sebbene siano notevoli gli investimenti del gruppo anche sulle energie rinnovabili (quindi, si tratta di una società dinamica e in grado di diversificarsi e adattarsi ai cambiamenti e magari gestirli).

L’acronimo è Società Anonima Italiana Perforazioni e Montaggi ed è afferente al gruppo ENI, nata nel 1956, nell’ambito del settore petrolifero. SAIPEM è il ramo dell’ENI specializzato nella realizzazione delle infrastrutture e della trivellazione nonché della ricerca di nuovi giacimenti di idrocarburi e della relativa perforazione, posa in opera di pozzi, oleodotti e gasdotti. SAIPEM nel 2006 ha ampliato le proprie prospettive di crescita anche sull’onshore con l’acquisto della SNAMProgetti, suddividendo le proprie attività in tre ramificazioni: onshore, offshore e drilling.

Tutte le attività del gruppo sono solide e presentano anche un alto profilo tecnologico che permette alla società di operare in zone remote o in acque profonde, in condizioni di difficoltà delineandosi come un’eccellenza anche nel confronto con altre realtà simili all’estero.

Il Gruppo si compone di 90 società e consorzi comprendenti 30.000 dipendenti in tutto il mondo, operando in zone strategiche e mercati emergenti come l’Asia, l’Africa, il medio Oriente e la Russia.

Per concludere il profilo aziendale affinché si possa investire in azioni SAIPEM consapevolmente bisogna sapere che nello specifico il Gruppo SAIPEM opera nel settore EPIC (Engineering, Procurement, Installation, Commissioning) e EPC (Engineering, Procurement, Construction) nell’ambito di progetti complessi e di attività altamente specializzate.

Chi sono i competitors e i partners?

Per investire in azioni SAIPEM consapevolmente è bene conoscere anche quali sono i principali competitors del gruppo. Nonostante SAIPEM sia leader in Europa nel suo comparto, deve tuttavia sostenere la concorrenza di altri attori del settore petrolifero, tra questi si citano:

  • SONATRACH: compagnia algerina che opera nel settore petrolifero della ricerca, trasporto, sfruttamento, canalizzazione, trasformazione e commercializzazione;
  • TECHNIPFMC: azienda leader francese per progetti subsea, onshore e offshore;
  • TOTAL: noto gruppo petrolifero francese leader mondiale sul fronte dell’energia, una delle prima compagnie petrolifere e numero due nella ricerca sull’energia solare;
  • PERENCO: altra società petrolifera francese che opera soprattutto in territori stranieri dell’Africa e dell’America Latina.
  • FLOWSERVE: azienda francese fornitrice mondiale delle pompe con standard API 610 le migliori in quanto a pressione, flusso e temperature di emissione.

Parimenti alla concorrenza, il gruppo può fare affidamento su una rete di partner di livello mondiale, con alcuni dei quali sono state strette anche delle partnership e delle joint venture come quelle con la società Sofregaz nel 2004 o l’accordo con la giapponese Chiyoda Corporation e Xodus Group nel 2014 nell’ambito delle esplorazioni sottomarine e dell’ingegneria sottomarina.

Breve storia del gruppo SAIPEM

SAIPEM è l’acronimo di Società Anonima Italiana Perforazioni e Montaggi e nasce nel 1956 come gruppo afferente a ENI. Il suo ambito di azione è il settore degli idrocarburi ed è specializzata nella realizzazione di infrastrutture per la ricerca del petrolio e la perforazione. Nel quadro della diversificazione dell’asset e con l’obiettivo di ampliare il business onshore, nel 2006 il gruppo SAIPEM formalizza l’acquisto della SNAM Progetti, società specializzata nella ricerca degli idrocarburi a terra. In seguito all’acquisizione, SAIPEM si perfeziona in tre ambiti:

  • Ricerca offshore;
  • Ricerca onshore;
  • Drilling (perforazione).

Ciò che caratterizza i progetti del gruppo SAIPEM è l’elevato livello tecnologico, un’eccellenza italiana, che permette di operare in aree del mondo particolarmente difficoltose, difficili, isolate. La società conta oltre 30.000 dipendenti nel mondo e in aree strategiche dell’Africa, dell’Asia e del Medio oriente.

Quali sono i competitor di SAIPEM e quali le partnership

Il settore petrolifero è molto competitivo, in Europa il gruppo SAIPEM è una società leader, ma deve confrontarsi con competitor altrettanto validi come SONTRACH, una compagnia algerina che oltre alla ricerca si è specializzata nel trasporto e trasformazione del prodotto e della sua immissione sul mercato. TechnipFMC e Total sono leader nelle estrazioni sottomarine, così come diretti competitor di SAIPEM sono la PERENCO, compagnia del settore idrocarburi che opera nei paesi africani (Gabon, Repubblica Democratica del Congo, Tunisia, Egitto) e Flowserve, società francese leader rifornitrice di pompe di servizio standard API 610.

Tra le partnership, invece, si annoverano l’accordo con la Sofregaz nel 2004 che ha permesso a entrambe di ottenere l’appalto per un terminal di ricevimento del gas nei pressi di Marsiglia. Nel 2014, invece, il gruppo SAIPEM sigla un accordo di partenariato con il gruppo giapponese Chiyoda Corporation per il lancio di una campagna di operazioni di ingegneria sottomarina finalizzata alla ricerca di petrolio e gas. Infine, nel 2017, una partnership importante viene firmata con l’ENEL per la costruzione di centrali termiche nel mondo.

News sui dati borsistici sul gruppo SAIPEM

gruppo saipem

E' una società le cui azioni sono quotate sul mercato MTA della Borsa italiana, titoli che a loro volta contribuiscono al calcolo dell’indice FTSE MIB. Il 42% delle quote sono di ENI con una ripartizione tra investitori individuali, istituzionali e fondi di investimento; il 2017, il gruppo SAIPEM chiude l’anno con un record: una capitalizzazione borsistica superiore a 4000 milioni di dollari. Il numero di titoli – attualmente in circolazione - relativi alla società supera i 92 milioni.

Per comprendere l’affidabilità del gruppo è bene capire l’andamento delle azioni SAIPEM che non è sempre stato ai massimi livelli; vale la pena ricordare il calo di fatturato registrato alla chiusura del bilancio 2015, accompagnato dalla crisi del prezzo del petrolio. Nel 2016, ha fatto seguito un’importante riduzione del debito grazie alla ricapitalizzazione del titolo. Il monitoraggio delle azioni di un titolo borsistico del calibro di SAIPEM si deve avvalere anche dell’analisi tecnica delle strategie messe a punto dalla società come le acquisizioni e le partecipazioni a gare e appalti, come per esempio, la partecipazione alla realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità tra Mosca e Kazan, in seguito alla quale, gruppo SAIPEM ha guadagnato il 2,07% su Piazza Affari.

Excursus storico-economico del gruppo

Per investire in azioni di questo gruppo, occorre avere anche la consapevolezza dello storico economico della società. È possibile tracciare delle tappe fondamentali, attraverso le quali leggere lo sviluppo e i passi in avanti della società:

  • 1969: è l’anno in cui SAIPEM da una svolta allo sviluppo internazionale concretizzando i suoi interventi di ricerca offshore oltre che nel Mediterraneo, anche nel Mare del Nord.
  • 1984: è l’anno in cui per la prima volta le azioni del gruppo SAIPEM hanno iniziato ad essere quotate in Borsa.
  • 2002: SAIPEM rafforza posizione sul mercato con l’acquisto di diverse aziende competitor.
  • 2006: acquisizione della SNAM Progetti, società del gruppo ENI;
  • 2015: l’annuncio del taglio di 9000 posti di lavoro in tre anni;
  • 2016: l’annuncio dell’apertura del capitale.

Come comprare le azioni

immagine relativa all'articolo Saipem news, andamento e come fare trading

L’acquisto delle azioni del gruppo SAIPEM comporta un investimento che può avere risvolti diversi a seconda della tipologia di acquisto. Le modalità di acquisto sono sostanzialmente due:

  • Acquisto diretto ed effettivo di un pacchetto di titoli;
  • Acquisto in CFD (Contracts for difference).

Il primo è un acquisto che comporta il possesso reale delle azioni e richiede un capitale importante perché i titoli del gruppo SAIPEM hanno un valore alto, alti rendimenti, ma anche alta volatilità trattandosi di un settore – quello petrolifero – molto oscillante e imprevedibile.

Il secondo tipo di acquisto è fattibile anche con quote capitali minime e senza la necessità di possedere direttamente le azioni. I CFD sono, infatti, strumenti derivati presenti sul mercato da circa 20 anni, ma che sono diventati più noti in seguito alla diffusione del trading online. La caratteristica propria dei CFD è quella di poter investire senza necessità di acquistare concretamene l’asset di investimento. Il trader che utilizza i CFD replica l’andamento dell’asset e ne trae profitto “puntando” sul rialzo o il ribasso del titolo in borsa, quindi, con l’eventualità di guadagnare anche in caso di perdita del titolo originale. Il trader non investe sul titolo, ma sul suo andamento, per cui deve scegliere tra posizione long (acquisto) o short (vendita): la prima è ottimale se si prospetta un aumento di valore del titolo, la seconda, invece, è l’opzione migliore in caso di perdita dei quota. Indovinare l’andamento di un asset comporta un guadagno.

In ogni caso, è bene avvalersi della consulenza di esperti o di piattaforma broker affidabili.

Come investire in azioni SAIPEM e analisi delle quotazioni

Investire nelle azioni SAIPEM

È possibile investire direttamente tramite il trading online sfruttando le strategie CFD; in questo caso non è necessario possedere le azioni, ma si può speculare sull’andamento azionario del gruppo puntando di volta in volta sul rialzo o sul ribasso dei titoli afferenti al gruppo SAIPEM. Per fare questo è bene fare un’analisi delle quotazioni e dell’andamento storico delle azioni SAIPEM.

Le azioni sono quotate sul mercato borsistico italiano MTA (Mercato Telematico Azionario) afferente all’indice borsistico FTSE MIB. L’azionariato SAIPEM si compone per il 42,91% di azioni ENI, mentre la restante quota è ripartita tra gli azionisti investitori individuali, istituzionali e fondi di investimento. Per avere un’idea dei volumi dei titoli emessi, nel 2017, il gruppo ha contabilizzato una capitalizzazione borsistica complessiva di 4061,56 milioni di € per 92.297.524 titoli emessi.

In base a questi dati positivi si può ipotizzare una serie di previsioni per investire in azioni SAIPEM. Nei primi mesi del 2018, infatti, l’andamento positivo ha generato un ricavo di 10 miliardi di euro, con un EbitDa di circa 1 miliardo di euro e un risultato netto di 200 milioni che entro la fine del 2018 dovrebbe raggiungere i 300 milioni. I debiti sono diminuiti stabilizzandosi sotto quota 1,4 miliardi di euro. Questi risultati suggeriscono agli azionisti e agli investitori di mantenere le azioni o comunque di continuare a investire in  azioni SAIPEM.

criptovalute news

Le agenzie di rating stimano positivamente le azioni del gruppo che ha anche presentato il piano strategico 2017-2020 che mira alla riorganizzazione del business migliorando e ottimizzando i costi e le risorse e l’individuazione di nuovi modelli organizzativi.  Nel piano strategico è prevista la partecipazione alla gara di appalto per l’acquisizione di una collaborazione con Ferrovie dello Stato per la realizzazione di investimenti e costruzione di infrastrutture ferroviarie: il solo annuncio di questa ipotesi ha provocato il rialzo del 2,07% dei titoli SAIPEM in borsa.

Date le premesse, si può concludere che il titolo SAIPEM è solido sui mercati azionari e che è consigliabile investire in azioni SAIPEM sia con l’acquisto diretto delle azioni che tramite il trading online in CFD.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Trading ETF: ecco come fare a guadagnare con le giuste strategie!

trading etf

Vuoi iniziare ad investire ma ancora stai iniziando a muovere i primi passi nel trading online? Uno strumento che può fare al caso tuo è sicuramente l'Exchange Traded Fund, ovvero ciò che per gli esperti viene definito come Trading in ETF.